Cerca nel blog

giovedì 8 maggio 2014

30 Giorni di Libri e Letteratura [Challenge] #8


Prima di qualsiasi cosa, vi rimando al solito link per recuperare gli appuntamenti precedenti della Challenge!
-->Clicca qui!<--

Quello di oggi è un intervento che adoro e che aspettavo da un po' di poter condividere qui sul blog. Ci metterò il cuore nella ricerca della materia prima, ma intanto il titolo è:

8. Le tue citazioni preferite tratte DA libri.

Qualsiasi lettore, compulsivo o meno, ha letto almeno una volta nella vita delle frasi, in un romanzo, che gli sono rimaste nel cuore. Personalmente ne ho più di una e le adoro tutte allo stesso modo - oggi le condividerò con voi. Pronti, partenza, via!



"Ciò di cui ho bisogno è il dente di leone in primavera. Il giallo acceso che simboleggia la rinascita, non la distruzione. La promessa che la vita può continuare nonostante le perdite. Che le cose possono andare bene di nuovo." - Il canto della rivolta, di Suzanne Collins


"Ognuno deve lasciarsi qualche cosa dietro quando muore, diceva sempre mio nonno: un bimbo o un libro o un quadro o una casa o un muro eretto con le proprie mani o un paio di scarpe cucite da noi. O un giardino piantato col nostro sudore. Qualche cosa insomma che la nostra mano abbia toccato in modo che la nostra anima abbia dove andare quando moriamo, e quando la gente guarderà l'albero o il fiore che abbiamo piantato, noi saremo là. Non ha importanza quello che si fa, diceva mio nonno, purché si cambi qualche cosa da ciò che era prima in qualcos'altro che porti poi la nostra impronta. La differenza tra l'uomo che si limita a tosare un prato e un vero giardiniere sta nel tocco, diceva. Quello che sega il fieno poteva anche non esserci stato, su quel prato; ma il vero giardiniere vi resterà per tutta una vita." - Fahrenheit 451, di Ray Bradbury





"Le parole. Le parole sono vento." - A Storm Of Swords

"Tutti voi gente di Westeros gettate vergogna sull'amore. Non c'è vergogna nell'amare. Se i vostri septon dicono che ci sia, i vostri sette dei devono essere demoni. Nelle isole lo sappiamo. I nostri dei ci hanno donato gambe con cui correre, nasi con cui odorare, mani per toccare e sentire. Quale dio crudele darebbe gli occhi a un uomo per poi dirgli di chiuderli per sempre, senza guardare alle bellezze di questo mondo?" - A Feast For Crows


"È incredibile come le parole lo facciano, distruggerti dentro." - Delirium
 "Preferirei morire a modo mio che vivere a modo vostro." - Delirium, di Lauren Oliver



"Sei mai stato in un posto che dovresti amare, ma tutto ciò a cui riesci a pensare è casa?" - Unearthly, di Cynthia Hand

Queste sono solo alcune delle mie frasi preferite tratte da libri, volutamente scelte tra quelle più "di spessore". Se avessi inserito altrettante frasi "divertenti" il post sarebbe stato infinito, quindi stick with me, capitemi!
Come al solito ora tocca a voi. Quali sono le vostre citazioni preferite? Illuminatemi!

6 commenti:

  1. belle belle le citazioni *-*

    RispondiElimina
  2. Concordo su Mockingjay e Fahrenheit 451 e aggiungerei "Men at some time are masters of their fates:The fault, dear Brutus, is not in our stars,but in ourselves, that we are underlings." da Julius Caesar di Shakespeare, "We Know what we are, but not Know what we may be" da Hamlet, "Who controls the past controls the future; who controls the present controls the past." da 1984, "Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" e "Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!" da Dante e " Sei sicuro che sia un incatesimo vero? Comunque, non funziona molto bene, o sbaglio? Io ho provato a fare alcuni incantesimi semplici semplici e mi sono riusciti tutti. Nella mia famiglia, nessuno ha poteri magici; è stata una vera sorpresa quando ho ricevuto la lettera, ma mi ha fatto un tale piacere, naturalmente, voglio dire, è la migliore scuola che esista, ho sentito dire... Ho imparato a memoria tutti i libri di testo, naturalmente, spero proprio che basti... E... A proposito, io mi chiamo Hermione Granger, e voi?" da Harry Potter.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissime le tue citazioni, Vittoria! Mi piacciono tutte :D Ho evitato molti classici per vari motivi, ma ce ne sono davvero tanti che andrebbero citati :)

      Elimina
  3. Mi piacciono davvero un sacco le citazioni che hai scelto!!! *___*

    RispondiElimina

Inserisci qua il tuo commento!