Cerca nel blog

sabato 17 maggio 2014

30 Giorni di Libri e Letteratura [Challenge] #9


Come al solito, prima di iniziare vi lascio al link in cui trovate le puntate precedenti della challenge: --> clicca qui <--

Oggi è il turno di...

9. Le tue citazioni preferite che parlino DI libri.

Adoro questa serie di post sulle citazioni. Ne ho un sacco, tutte salvate nei posti più strani! Cercherò di limitarmi, ma alcune delle più belle che parlino di libri sono:


"Tutto ciò che voglio trasmettere nei miei libri, tutto ciò che spero di dire, è che amo il mondo."
Di E. B. White, autore americano (tra le sue opere c'è Stuart Little). Adoro questa frase... è stupenda!


"Ma... i libri sono molto di più. Alcuni sono ragnatele; puoi seguirne la direzione sfiorandole, ma appena appena, per arrivare in angoli strani e bui. Alcuni sono palloncini che si alzano nel cielo: totalmente fuori controllo, irraggiungibili, ma bellissimi da guardare. E alcuni - i migliori - sono porte."
Lauren Oliver con questa citazione tratta da Pandemonium, il secondo libro della trilogia Delirium.
Giuro che quando leggo parole scritte da lei mi sciolgo. Io amo il modo in cui descrive sensazioni simili.



"Capite ora perché i libri sono odiati e temuti? Perché rivelano i pori sulla faccia della vita. La gente comoda vuole soltanto facce di luna piena, di cera, facce senza pori, senza peli, inespressive."
Ray Bradbury ha scritto queste parole nel romanzo Fahrenheit 451. Cosa dire? Non c'è niente da aggiungere - piuttosto rileggete quelle parole.


"Leggiamo libri per scoprire chi siamo. Cosa fanno, pensano e sentono le altre persone, reali o immaginarie che siano... è una guida essenziale per capire noi stessi e cosa potremmo diventare."
Ursula Le Guin con una citazione bellissima. Lei è la scrittrice dei Racconti di Terramare, per chi non lo sapesse! 


“Un lettore vive mille vite prima di morire, disse Jojen. L'uomo che non legge ne vive solo una."
Poteva mancare George R. R. Martin in questo intervento? Ovvio che no: Martin è ovunque, soprattutto in questo blog! La citazione in questo caso non parla di libri quanto di lettori, ma è l'idea di ciò che i libri rappresentano che mi piace e mi ha spinta a inserirla.


Vi piacciono le mie citazioni? Ne avete di vostre?

11 commenti:

  1. Hai scelto delle gran belle frasi :)

    RispondiElimina
  2. Quella di Ursula Le Guin è fantastica, i libri per me sono sempre stati esattamente quello. Peccato solo che non abbia ancora letto nulla dell'autrice (sprofondo nei sensi di colpa per questo). ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho letto poco di lei, ma mi piace troppo quella citazione!!

      Elimina
  3. Sono tutte splendide!!! *________*

    RispondiElimina
  4. Le citazioni di Bradbury e di George R. R. Martin sono tra le mie preferite! Adoro anche queste: di Cicerone "Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima", di Marcel Proust: "Il libro essenziale, il solo libro vero, un grande scrittore non deve, nel senso corrente, inventarlo, poiché esiste già in ciascuno di noi, ma tradurlo. Il dovere e il compito di uno scrittore sono quelli di un traduttore.", "I bei libri si distinguono perché sono più veri di quanto sarebbero se fossero storie vere." di Hemingway e "Io sono nel libro. Il libro è il mio universo, il mio paese, il mio tetto, il mio enigma. Il libro è il mio respiro, il mio riposo." di Edmond Jabes.

    RispondiElimina

Inserisci qua il tuo commento!