Cerca nel blog

martedì 21 agosto 2012

Tag: I sette peccati capitali della lettura

Pochi giorni fa Erika, la blogger che - vi ricordo - ha creato il nuovo volto del blog, mi ha parlato di un intervento che aveva scritto sulla scia di un video su Youtube molto interessante, questo. Il suo intervento, che potete trovare qui, segue alla lettera la blogger BookishlyMaliza nel suo intento di ripercorrere tutti i sette peccati capitali... parlando però di libri. Personalmente l'ho trovata un'idea divertentissima e interessante, per cui ho deciso anche io di partecipare dedicando un intervento ai tanti libri che pullulano per tutta la mia casa e annunciando così alla rete che per ora, si, sono tornata!

Avarizia
Qual è il tuo libro più costoso? E quale quello meno costoso?

Iniziamo dal fatto che sono il tipo che ama tenersi da parte soldi solo per comprare libri. Non vi dico le critiche che sono capaci di arrivare per questo, ma le accetto con un sorriso stampato in faccia perché, in fondo, come potrei farne a meno?
Il libro più costoso che io abbia mai comprato di tasca mia è sicuramente Brisingr, di Christopher Paolini, che batte Cuore Nero di Amabile Giusti per solo un euro (23 in totale)! Avrete ben capito come la convenienza della Rizzoli sia palese. Il libro meno costoso è invece What a Boy Needs, di Nyrae Dawn: in formato ebook viene poco più di 1,50 euro! Se invece parliamo di cartacei, la meno costosa è stata l'intera trilogia degli Hunger Games presa in brossura in Inghilterra (anche se già l'avevo....) a sole 5 sterline, che poi sono giusto qualcosa di più in euro.

Ira
Con quale autore hai un rapporto di amore/odio?

Ahh! Una domanda semplice semplice quindi. Sono due in realtà, quindi mi concederò un piccolo sgarro alla regola...
1. Stephanie Meyer: perché la odio? Perché dopo aver scritto la saga che le è valsa i quattrini ha serenamente smesso di scrivere (non ufficialmente, sia ben chiaro) e ha lasciato la saga dell'Ospite a marcire. D'altra parte la amo pure perché, beh, L'Ospite l'ha pur scritto!
2. Lauren Oliver: con la Oliver è vero amodio (cit. Bookhaolic&tea). Da un lato ha scritto Delirium, uno dei romanzi più belli che abbia mai letto così come uno dei libri che ha saputo catturare il mio cuore. Con Delirium la Oliver mi ha stregata e incantata, tanto da cancellare ogni obbiettività quando si parla di lei. Contemporaneamente, però, la ODIO, perché ha scritto anche Pandemonium (che uscirà in Italia nel 2013), che ho odiato e in cui non c'è stato nulla capace di farmi sorridere. In Requiem spero in morte e disperazione per tutti tranne Alex. #AmodioON

Gola
Quale libro hai divorato e riletto in continuazione senza alcuna vergogna?


Non sono il tipo che rilegge i libri per intero... piuttosto saltello senza un minimo di vergogna da un capitolo all'altro per rileggere le parti che mi hanno fatto battere il cuore o appassionato particolarmente. Il romanzo che ho "riletto" di più? Probabilmente la scelta ricade tra Mockingjay (Il canto della rivolta), di cui ne ho comprate tre copie tutte diverse - si, sto male, Delirium, dell'amodiata Oliver che ho letto in tutte le lingue del mondo (no, scherzo, solo italiano e inglese) e Harry Potter e il Principe Mezzosangue.


Pigrizia
Quale libro hai lasciato o messo da parte per pigrizia?

Questa è probabilmente la domanda più semplice perché solitamente non sono una che lascia a metà i libri. Leggo anche quelli che più mi snervano (in fondo ho finito anche le Cinquanta Sfumature, voglio un applauso!), ma tra quelli che ricordo di aver lasciato a metà ci sono Time Riders, di Alex Scarrow - non era giornata/e, ne sono certa - e Il Diario del Vampiro: Il Ritorno. Quando ho letto della protagonista che fluttuava in forma angelica e baciava anche le pietre mi son cadute le braccia.



Superbia
Di quale libro ti piace parlare per sembrare estremamente intellettuale

Anche questa è una domanda abbastanza semplice. Solitamente quando voglio sentirmi intellettuale inizio a parlare di Pasolini e non la finisco più. Sono capace di rincretinire chiunque, come anche la commissione d'esame a Luglio che probabilmente non ne poteva più (LOL). Invece se sto parlando con qualche amante di libri come me mi soffermo spesso sul genere distopico in generale... o il post-apocalittico! Tra tutti amo Fahrenheit 451, di Ray Bradbury.




Lussuria
Quali caratteristiche trovi più attraenti nei personaggi sia maschili che femminili?

Questa SI che è una bella domanda. Adoro le protagoniste capaci di sganciare battute di ogni tipo in qualsiasi situazione. Amo il sarcasmo e l'ironia e, in tutta sincerità, quando sono anche capaci di essere badass mostrando contemporaneamente la loro femminilità e intelligenza le adoro! Un esempio? Sydney, di Bloodlines, o Alex, di Half-Blood! Anche Rose, dell'Accademia dei Vampiri e Katy, di Obsidian! Per quanto riguarda i protagonisti maschili invece le cose si complicano... è più semplice dire quel che non sopporto: odio quando un personaggi maschile è troppo possessivo ed esterna questi sentimenti anche fisicamente (picchiando il prossimo o simili), o quando si rivela estremamente ingenuo. Che dire, il mio book boyfriend tipo è e sarà sempre Adrian Ivashkov, della saga dell'Accademia dei Vampiri. Poi a seguire, ovviamente......

Invidia
Quale libro vorresti ricevere come regalo?


In questo momento se potessi farmi regalare qualche libro probabilmente opterei per Throne of Glass, di Sarah J. Maas e i tanti prequel che l'autrice ha pubblicato durante l'anno! Mi intriga il fatto che ci siano così tante ministorie antecedenti al romanzo e sono davvero curiosa di leggerlo! Inoltre parla di assassini, e le storie su di loro mi hanno sempre incuriosito....!






***

Vi piace il post di oggi? Ora raccontate i vostri peccati capitali della lettura e, se volete e ne avete uno, postateli anche sul vostro blog! ;)

13 commenti:

  1. Isa è tornata!!!!!
    E con un post davvero simpatico! :D

    Allora...
    Avarizia: il più costoso credo sia stato proprio cuore nero (tu lo hai letto?) e il meno costoso anche per me è stato What a Boy wants, anche se io mi ricordavo 0.89 cent
    Ira: credo proprio Christopher Paolini che con Inheritance mi ha distrutto una meravigliosa saga *sigh*
    Gola: forse il libro che ho riletto più volte in assoluto è stato L'enigma del solitario di Gaarder ma si parla di diversi anni fa ormai.
    Pigrizia: L'amore immortale della Benulis.
    Superbia: e qui mi metti in difficoltà...Forse i Pilastri della terra di Follett.
    Lussuria: per quanto riguarda i personaggi maschili bastano due sole parole, ovvero Daemon Black xD. Mentre per quelli femminili sono d'accordo con te :)
    Invidia: beh questa è facile! Desidero Deity e Opal adesso, senza dover aspettare la loro uscita xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cuore Nero ancora non l'ho letto... è uno di quei libri che volevo a tutti i costi ma alla fine... u.u'' e What a Boy Wants, hai ragione! E' venuto 0,89! :D Allora è il più conveniente xD E per Inheritance... io alla fine non l'ho neppure letto perché diverse amiche mi hanno raccontato cosa è successo e come, e ho deciso di non spendere soldi inutili!
      P.s. Anche io avevo pensato a Deity (e ora anche Opal), ma alla fine ho optato per romanzi già usciti ahahahah

      Elimina
  2. Wow questo post è davvero divertente!
    Avarizia: Il più costoso è Inheritance di Christopher Paolini (24,00 euro!!!), mentre quello meno costoso credo che sia il terzo volume delle Leggende del Mondo Emerso di Licia Troisi (6,00 euro)
    Ira: Questa è difficile perchè sono tanti, ma credo che dirò proprio Christopher Paolino, ha distrutto una saga che aveva un gran potenziale!
    Gola: Questa è facile! Tutti i libri di Harry Potter e in particolar modo Harry Potter e l'Ordine della Fenice, la rileggo ancora ora ad intervalli regolari (una cosa sa pazzi insomma)
    Pigrizia: Con mia grande vergogna devo dire Il signore degli Anelli, la trovavo troppo noiosa, eppure i film li adoro!
    Superbia: Il nome della Rosa di Umberto Eco, dico sempre che avendo letto questo posso leggere qualunque altro libro ^^
    Lussuria: Per i personaggi maschili in realtà basta che siano un pò stronzi (ma non cattivi o violenti), oppure incredibilmente dolci. Per le Femmine... devono essere FORTI! devono tenere testa agli uomini, essere decise e non piangersi addosso.
    Invidia: In questo momento direi Il Principe di Cassandra Clare che ho solo in formato ebook ma primo o poi devo prendere anche in cartaceo, perciò se me lo regalassero mi farebbero un gran favore =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che tutti ce l'avete con Paolini, eh. Ho fatto proprio bene a non andare avanti dopo Brisingr LOL i libri di HP poi ti capisco benissimo se li hai riletti! Sono fantastici <3 e complimenti per aver finito Il Nome della Rosa: io non sono riuscita a concluderlo neanche quando era per la scuola xD

      Elimina
  3. Avarizia: anche per Brisingr che costava una cifra esorbitante e avrei voluto lanciare dalla finestra. Quello che costava meno era un e-book che ho preso per meno di un euro.
    Ira: la Oliver che per redimersi dovrebbe far finire Reqiuem in questo modo: Alex e Lena vissero felici e contenti ed ebbero tanti mini-Alex mentre Julian moriva in un angolino. Fine.
    Gola: mi trovo sempre a rileggere Harry Potter e spezzoni con Daemon in tutta la sua awesomeness.
    Pigrizia: nemmeno io sono riuscita a finire Time Riders.
    Superbia: fahrenheit 451
    Lussuria: qui potrei andare avanti per ore! Ma direi Daemon, Aiden, Will e Tod. Tra le protagoniste femminili Katy di Obsidian e Alex di Half-Blood.
    Invidia: voglio Clockwork Princess e qualsiasi cosa scritta dalla Armentrout, no sul serio anche la sua lista della spesa andrebbe bene!
    Giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente d'accordo con il finale di Requiem, però ho questa brutta sensazione che dice che non riuscirò ad amarlo come Delirium :( diciamo che dopo il casino in Pandemonium ci vorrà un miracolo per farmi amare Requiem! Lena non merita Alex, tsk. E Clockwork Princess lo voglio anche io! Ne ho bisogno, così potrò decidermi a leggere il secondo xD

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Bel post, Isa :D
    Vediamo un pò: per avarizia direi assolutamente "Il prigioniero del cielo" di Zafon, che mi è costato ben 21 euro!! Il più economico è stato invece l'ebook di Tristano e Isotta a meno di un euro. Ira: tanta rabbia nei confronti della Oliver... In questo condivido perfettamente quanto da te scritto!!! Sarà meglio che Requiem sia la degna conclusione di questa saga, altrimenti propongo un bel viaggetto negli States ahahahah . Gola: in genere non rileggo mai, ma ho fatto un'eccezione per l'ombra del vento di Zafòn e per Delirium :) Pigrizia: non sono riuscita a finire Breaking Dawn...orribile. Superbia: 1985 di George Orwell. Lussuria: intelligenza, intraprendenza e vulnerabilità per quanto riguarda il personaggio femminile (es. Tatiana, Il cavaliere d'inverno) e per gli uomini direi il coraggio, l'astuzia e perchè no, un pò di spavalderia xD Per concludere, in questo momento vorrei avere tra le mani una delle "tre" famose copie di Requiem U.U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Requiem, Requiem... mi saltano i nervi solo a pensarci! Voliamo tutti negli states per sbatterla con la testa al muro in caso di riscontro negativo! ;)

      Elimina
  6. Ahahah, ma quanto sono d'accordo per la Oliver. Si è messa in un bel kasino secondo me, ora se anche Requiem è ai livelli di Pandemonium io mi offro volontaria per andare sotto casa sua con forche, picconi e qualsiasi altro oggetto potenzialmente pericoloso, asd. Chi mi segue?xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IO, IO!!!!!!!! Faremo una petizione per condannarla ai lavori forzati xD

      Elimina
  7. Bello!!!
    L'ho postato sul mio blog ;D
    http://unlibroperdueamiche.blogspot.it/2012/08/tag-i-sette-peccati-capitali-della.html#comment-form

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico! Ci faccio subito un salto *_*

      Elimina

Inserisci qua il tuo commento!