Cerca nel blog

venerdì 27 dicembre 2013

Recensione: Fracture Me, di Tahereh Mafi

La mia recensione
Titolo: Fracture Me (Schegge di Me #2.5)
Autore: Tahereh Mafi
Editore: HarperCollins
Pagine: 68
Inedito in Italia
Trama tradotta da me (citare in caso di utilizzo)
"Mentre Omega Point si prepara a lanciare l'assalto al Settore 45 e i suoi soldati, l'attenzione di Adam non potrebbe essere più altrove. Sta ancora soffrendo per la fine della sua relazione con Juliette, ha paura per la vita del suo migliore amico ed è preoccupato per la sicurezza del fratellino James. E proprio quando inizia a domandarsi se questa è la vita che gli rimane, suona l'allarme. È tempo di guerra.
Sul campo, sembra che tutto vada per il meglio - ma abbattere Warner, il fratellastro di Adam, non sarà facile. La Restaurazione non tollera la ribellione e farà di tutto per annientare la resistenza... incluso uccidere tutte le persone che Adam ama."


Spoiler per chi non abbia letto Destroy Me e Unravel Me.

Fracture Me è la seconda novella che si inserisce nella saga di Shatter Me, di Tahereh Mafi, trilogia nota in Italia come "Schegge di Me". FM è narrata dal punto di vista di Adam Kent, il ragazzo conosciuto nel primo libro e che in Unravel Me ha giocato un ruolo più contenuto rispetto a ciò che la maggior parte dei lettori si aspettava, e si posiziona temporalmente verso la fine del secondo volume della trilogia e l'inizio del terzo.


Fracture Me è breve.
Fracture Me è concisa.
Fracture Me è una novella che, però, non dice niente più di quello che già sapevamo.
In poco più di sessanta pagine c'era da aspettarselo, ma la lettura di FM non ha fatto altro che mettere altre basi, alcune anche un po' scontate, per Ignite Me, e dare un senso anche a quei personaggi che, come Adam, se non fossero stati rispolverati prima del gran finale sarebbero caduti nel dimenticatoio dei lettori. Dopo Unravel Me, in fondo, un po' tutti ci chiedevamo come facesse Juliette a continuare a pensare, in quei pochi momenti, ad Adam - la Mafi decide quindi di dedicargli una piccola novella per riportarlo nelle grazie dei suoi fan e tentare, così, di far luce sul suo carattere e i suoi comportamenti che dagli occhi di Juliette erano sempre apparsi troppo perfetti.
In Fracture Me ci viene dato uno squarcio di verità sul personaggio di Adam, che me lo ha fatto apprezzare di più rendendolo meno perfetto di quel che sembrasse agli occhi della protagonista. Allo stesso tempo, però, viene naturale metterlo brevemente a confronto con il suo più complesso antagonista e main character della novella Destroy Me, che aveva dovuto approfondire un personaggio emblematico come quello di Warner.
Cosa ne esce dal confronto?
Ne escono due persone che, messe di fronte agli stessi quesiti (cosa desideri? Cosa aspiri a diventare? Cosa vuoi tenere al sicuro? Chi? Da quale parte ti schieri realmente?), hanno risposte ben diverse. Adam, infatti, mostra finalmente il proprio personaggio per quello che è, e lo mostra per ciò da cui è mosso: non dal suo amore per Juliette e non dai suoi grandi ideali, ma dall'istinto di sopravvivenza e il desiderio di tenere al sicuro l'unica persona che amerà sempre: il fratello.
E basta.
È questo che Fracture Me mi ha dato, e per questo gliene sono grata. Avevo voglia di capire cosa passasse per la testa di Adam, e ora sono ancora più curiosa di leggere l'ultimo romanzo della saga, Ignite Me, che promette gran cose non solo per me che quelle gran cose le vedo persino nel titolo (*winks*), ma anche per chi, diversamente da me, magari aveva altri piani per questa storia.

Tahereh, stupisci tutti.
Me compresa.

E se lo dice lei.


Consiglio questa novella a tutti quelli a cui Tahereh Mafi non basta mai.

Potete acquistare Fracture Me qui!

7 commenti:

  1. Le tue parole stanno avendo l'effetto di attenuare l'irritazione che provo ogni volta mi ritrovo a leggere commenti su Adam. Hai detto esattamente quel che mi serviva per rivalutare il personaggio, ovvero che ha difetti che finalmente verranno alla luce e farebbe di tutto per salvare il fratello. Almeno in una cosa io e Adam siamo d'accordo. La famiglia prima di tutto. Sempre.

    Ho ancora più voglia di leggere Fracture Me e stranamente senza il desiderio di veder Adam soffrire... Non sono sadica, lo giuro! xD

    p.s. INVIDIO PROFONDAMENTE chiunque possieda la copia di Unravel Me con quella fantastica frase. *vuole*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, Nym, il personaggio di Adam come altri protagonisti maschili poco amati è stato bistrattato. Certo, io preferisco Warner, ma se la Mafi vuole mettere in risalto il modo in cui Adam non sia adatto a Juliette caratterialmente e per quanto riguardano le sue priorità, per me va non bene, benissimo. Non deve per forza essere stupido o str*nzo per non finire con la protagonista che, diciamocelo, all'inizio sembra più scema lei che chiunque altro.
      E la Mafi questa cosa la gestisce bene. Aspetto di vedere, dopo il finale di FM, come continuerà in Ignite Me!!
      P.s. leggilo!!!

      Elimina
    2. Non so quanto lo si possa definire poco amato. Ne ho incontrata di gente che lo preferisce a Warner!
      Sono d'accordo con te nel dire che la motivazione per non essere adatto a Juliette non debba per forza essere che in realtà Adam sia sempre stato un poco di buono. Ma il maggior difetto che finora ho sempre visto in Adam è che è sempre parso essere troppo perfetto (almeno agli occhi di Juliette). Quindi sono contenta che la Mafi ci abbia mostrato, grazie ancora una volta ad una novella, il vero volto di un personaggio.
      Destroy Me mi ha fatto rivalutare Warner, mi aspetto che succeda lo stesso anche per Adam con Fracture Me!

      p.s. Lo leggerò di certo. Ogni cosa scritta dalla Mafi vale la pena di essere letta!! *^*

      Elimina
  2. Ah Isa Isa, vuoi proprio spingermi a leggerlo eh? E ci sei riuscita, è ufficialmente in wish-list. Mi piace quello che hai scritto su Adam, spero di poter riscontrare le stesse cose e non quello che ho provato duranto Shatter Me e Unravel Me (ovvero un desiderio malsano di lanciare il kindle -nel primo caso- o il libro-nel secondo caso- contro il muro, ogni volta che Adam ne dicesse una delle sue).
    Sono contenta di scoprire che sarà approfondito il rapporto con il fratellino che per me è il fattore principale del suo carattere.

    posso dirvi solo un'altra cosa?.
    a me questo tweet preoccupa: http://media.tumblr.com/ef52c424edcee21ee16b31f58ecab312/tumblr_inline_mnqga3Ichd1qz4rgp.jpg, che ne pensi?.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono preoccupata per quel tweet... Ora mi hai messo ansia. AHAHHAHAHAHH *risata isterica* Sto pensando il peggio.

      Elimina
    2. Io non le prometto nulla v.v

      Elimina
  3. Devo leggere assolutamente questo libro, anche se sono sempre stata (e credo che lo sarò sempre dalla parte di Warner) mi piacerebbe sapere qualcosa di più su Adam!

    P.s. ho letto quel tweet e credo che avrò gli incubi per mesi, quanta ansia, spero che non faccia fuori nessuno che mi stia a cuore...

    RispondiElimina

Inserisci qua il tuo commento!