Cerca nel blog

martedì 30 dicembre 2014

Tirando le somme del 2014: l'anno di una lettrice compulsiva

Cari lettori,
Anche il 2014 sta per concludersi e, ora che l'anno è alle porte, è il momento tanto atteso da qualsiasi lettore compulsivo. Il momento di tirare le somme di questi mesi librosi, stilando una lista delle letture migliori dell'anno e dandoci tanti buoni propositi per quello a venire!
Riguardando i libri letti durante il 2014, mi rendo conto di come sembra essere passato un secolo da quando lessi il primo tra quelli che citerò nella mia lista. Sono successe così tante cose quest'anno, di ogni genere, che mi hanno in alcuni momenti permesso di leggere quanto avrei voluto e in altri no - spero però di continuare a poter attingere al meraviglioso mondo della fantasia che mi ha permesso negli ultimi tempi di capire tante cose e aprire gli occhi come solo un lettore può fare.

Quali sono i migliori romanzi dell'anno, per questa lettrice compulsiva? Potete trovare le recensioni dei libri in lista cliccando sul titolo!
Nota: i romanzi sono in ordine di lettura da inizio 2014.


1. Fangirl, di Rainbow Rowell. Letto all'inizio dell'anno e... beh, divorato. Rappresenta ogni lettore compulsivo (specialmente lettrice) di questo mondo. Super consigliato anche se disponibile per adesso solo in inglese.


2. Written in Red, di Anne Bishop. Una delle rivelazioni di quest'anno, per quanto mi riguarda. Un romanzo non YA ma diretto a un pubblico più adulto, penso sia il libro giusto per quel passo un po' obbligato per chiunque ami il genere Urban Fantasy e voglia assaggiarlo in una salsa più matura. Anche questo è attualmente disponibile solo in inglese!


3. La Corona di Mezzanotte, di Sarah J. Maas. Letto con il mio solito ritardo in fatto di pubblicazioni (ma solo alcune, lo giuro!), ho adorato la storia scritta dalla Maas così tanto che ho preordinato il terzo romanzo, già tra le mie braccia, ma sto cercando di resistere alla tentazione di divorarlo al più presto per aspettare l'arrivo del quarto, nel 2015.
Anche se so che presto o tardi cederò.


4. Sinner, di Maggie Stiefvater. Ok, questo nel mio cuore era un successo annunciato perché è la storia companion alla saga dei Lupi di Mercy Falls che ho aspettato per anni e anni. Alla fine è stata pubblicata e ho avuto il mio finale per Cole e Isabel.
Cole e Isabel. *sospira in un angolo*... Dire che consiglio questo libro è un eufemismo.
P.s. Per adesso anche Sinner è inedito in Italia.


5. La Stella Nera di New York, di Libba Bray. Vi prego di ammirare almeno per una volta come sia riuscita ad aspettare interi anni senza leggere questo libro (pubblicato... diverso tempo fa) e senza incappare in spoiler di alcun genere. Ho deciso di dargli una chance "a sentimento", presa dalla voglia di non far nulla, e mi sono ritrovato con un altro dei migliori romanzi dell'anno.


6. The Winner's Curse, di Marie Rutkoski. Inedito in Italia, TWC è forse la migliore lettura dell'anno. Sono seria: più ci penso più sento il desiderio di rileggerlo. O leggere qualcos'altro della stessa autrice. O leggere altri libri nella speranza di provare le stesse prorompenti sensazioni.
Oh, Marie, Marie. Cosa mi hai fatto?


7. Isla and the Happily Ever After, di Stephanie Perkins. Altro successo annunciato, nonché unico romanzo della lista a non essere stato ancora recensito dalla sottoscritta! Non per nulla è stato l'ultimo della lista degno di nota, così come è stato l'ultimo a conquistarmi tra le mie letture del 2014 - a parte quella attuale, di cui purtroppo vi parlerò ormai nel 2015! Per quanto riguarda Isla, invece... Lettura consigliatissima per chi abbia un bisogno fisico di dolcezza.
Giuro: libro più bello e dolce non c'è.

***

Sette libri su cinquanta totali letti per quest'anno. Sette, un numero che per la sottoscritta riporta alla mente quel vecchio farabutto del Grande Demone Celeste, nome ben noto alle orecchie degli appassionati di fumetti giapponesi (coff coff Nana coff coff). Ma a parte questi salti pindarici... Non sono più di questi quelli che penso, in futuro, mi rimarranno nel cuore. Certo, questo per me è stato anche l'anno della De Winter e lo ricorderò di certo, ma nella lista dei #BestBooks2014 mi sono limitata ai big seven.

E per voi, invece, quali sono state le migliori letture del 2014?

3 commenti:

  1. Fangirl, Sinner e Isla rientrano anche nella mia lista di preferiti, soprattutto Sinner che è stato, beh, la perfezione *__* The Winner's Curse sarà una delle prime letture del 2015, non vedo l'ora di leggerlo *__*

    RispondiElimina
  2. I primi tre li condivido in pieno! Quello della Maas mi è piaciuto molto, ma Written in Red e Fangirl mi hanno fatto letteralmente innamorare :)

    RispondiElimina

Inserisci qua il tuo commento!