Cerca nel blog

mercoledì 18 marzo 2015

Recensione: Some Quiet Place, di Kelsey Sutton

Recensione
Titolo: Some Quiet Place
Autore: Kelsey Sutton
Pagine: 331
Inedito
Sinossi tradotta da me - citare per utilizzo
SPOILER SUL PRIMO LIBRO
"Elizabeth Caldwell non sente emozioni... le vede in forma umana. La Bramosia si libra intorno ai ragazzi timidi e innamorati a scuola. Il Coraggio si materializza accanto alla sua amica morente. La Furia e il Risentimento la visitano a casa, tra la sua famiglia abusiva. Tutte loro, le emozioni, hanno smesso di provare con Elizabeth, perché lei non è affetta dal loro tocco. Di nessuna, tranne che di Paura, che a volte la tormenta e che altre volte sembra essere il suo salvatore pieno di compassione. Paura è ossessionato dal desiderio di rispondere a una domanda: Cosa è accaduto a Elizabeth per renderla in questo modo?
Entrambi sentono che la chiave per la sua condizione sia in qualche modo connessa ai dipinti dei suoi sogni, che mostrano visioni di morte e dolore e che fanno nascere solo più domande che risposte. E con l'avvento di una minaccia misteriosa che inizia a perseguitarla, la sopravvivenza di Elizabeth dipenderà dal scoprire la verità su se stessa. Quando servirà di più, potrebbe non essere capace di lasciarsi salvare da Paura."


Letto da circa un mese, Some Quiet Place è un romanzo che, ammetto, era nella mia wishlist da secoli. Mi è stato regalato per Natale e ringrazio vivamente l'adorabile persona che me l'ha spedito, perché è una storia che mi ha davvero coinvolta permettendomi di uscire da un periodo di poca lettura! Dopo Some Quiet Place sono pian piano tornata a far scorpacciata di libri, devo perciò molto sia alla storia che all'autrice!


Some Quiet Place è un titolo che parla bene del suo romanzo. Un posto silenzioso come il cuore di Elizabeth, la protagonista di questa storia, incapace di provare qualsiasi sentimento. Elizabeth vive in uno stato di apatia perenne, senza fare una piega al bullismo che subisce a scuola, alla violenza domestica di suo padre - così come ai lati positivi, alle persone che la amano e alle volte che le cose "vanno per il verso giusto".
Elizabeth è vuota e non sa perché. L'unica cosa che la riesce a turbare sono le volte in cui dipinge, senza un motivo, senza sapere cosa per l'esattezza. Lei dipinge ricordi che non le appartengono, sogni di una vita lontana, misteriosa e, allo stesso tempo, pericolosa. Dipinge cose pericolose - che la mettono in pericolo contro una minaccia che pian piano si avvicina sempre più.

Questo romanzo è stato una piacevole esperienza. Una storia introspettiva scritta con molta crudezza, ma allo stesso tempo con una capacità di esprimere emozioni molto intensa. La Sutton si distingue da molte autrici per la sua bravura nell'intrecciare una storia senza però mostrarne immediatamente i fili, ma srotolandoli lentamente di fronte al lettore che cerca, invano, una soluzione al "dilemma". Anche i personaggi di Some Quiet Place piacciono e mostrano la giusta dose di caratterizzazione! Ci troviamo di fronte a uno stand-alone, un volume autoconclusivo, ed è bello vedere che anche nel genere Young Adult per ragazzi si trovino romanzi del genere che valga la pena leggere.

Consiglio SQP a chi voglia leggere una storia breve (è un solo libro) ma intensa, che possa farvi trascorrere qualche ora piacevole con un bel libro.

3.5 gusci su 5
Dove lo trovate?

2 commenti:

  1. *scodinzola* sono felice che il mio regalo ti sia piaciuto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *hugs* è stato un bellissimo regalo **

      Elimina

Inserisci qua il tuo commento!