Cerca nel blog

lunedì 27 aprile 2015

It's Monday! What Are You Reading? #43


Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale It's Monday! What Are You Reading? In cui, per partecipare, vi basterà commentare scrivendo quali romanzi state leggendo in questo momento, quali avete finito di leggere nell'ultima settimana e quali leggerete prossimamente.
Come procede l'inizio della vostra settimana? Per me è un incipit con i fiocchi, all'insegna della lettura e del buon umore. Adoro questi periodi di pace interiore in cui puoi concentrare tutte le tue energie in quel che devi fare, ritagliandoti però anche del tempo per te stessa!

Cosa ho finito di leggere?


Scarlet, di Marissa Meyer. Sequel di Cinder, continua la storia della nostra Cinderella con l'aggiunta di una nuova storia: il retelling di Cappuccetto Rosso e l'aggiunta, quindi, dei personaggi di Scarlet e Wolf. Presto ne scriverò la recensione, ma posso dirvi di averlo amato!

Cosa sto leggendo?


Cress, di Marissa Meyer. Terzo romanzo della serie delle Cronache Lunari, l'unico attualmente inedito in Italia (insieme con le novelle e gli intermezzi come Fairest, il 3.5 sulla regina Levana). A questo giro si aggiunge alla storia la simpaticissima fangirl Cress, protagonista del retelling di Raperonzolo!
Adoro sempre di più la Meyer.

Cosa leggerò in seguito (se tutto va bene)?


 

An Ember in the Ashes, di Sabaa Tahir, oppure A Court of Thorns and Roses, di Sarah J. Maas. Una è al suo debutto e l'altra è... Beh, la conoscete tutti! La Maas è l'autrice del Trono di Ghiaccio e questa sarà una sua nuova serie incentrata su retelling fiabeschi. Li ho preordinati entrambi e sono attualmente in viaggio, quindi il primo che arriverà sarà la mia prossima lettura!
A meno che non cambi di nuovo idea, e sapete quanto è debole la mia volontà...

***

giovedì 23 aprile 2015

Solo una sbirciatina... #6 - Scarlet di Marissa Meyer


Buongiorno a tutti miei lettori! Come ogni settimana - meno la scorsa, in cui non ce n'è stata occasione - torna la rubrica del blog Solo una sbirciatina, la serie di interventi che si prende l'arduo compito di sparlare avidamente del titolo da noi in lettura con un succoso teaser spoiler free tratto da una parte del romanzo.
Per la maggior parte dei titoli delle scorse puntate ho pensato di inserire per voi l'inizio dei libri che stavo leggendo e, anche per questa volta, si tratta di una scena presente nei primi capitoli del romanzo, dal punto di vista del nuovo personaggio di Scarlet (quindi no spoiler) e che vi mostra un po' la sua personalità da donna Alpha.
Pun intended.


"Prima quella vecchia pazza fugge via e ora Scarlet protegge i diritti dei Lunari!"
Una serie di risate e fischi arrivò alle orecchie di Scarlet, ma furono attutite dallo scorrere del suo stesso sangue. Senza sapere quando e come fosse scesa dal bancone si ritrovò ad aver attraversato metà del bar con le bottiglie e il vetro che si disperdevano per terra, e il proprio pugno che colpiva l'orecchio di Roland.Lui gridò e si voltò verso di lei. "Cosa..."
"Mia nonna non è pazza!" Strinse il colletto della maglia di lui. "È questo quel che hai detto al detective? Quando ti ha interrogato? Gli hai detto che era pazza?"
"Certo che gli ho detto che era pazza!" le rispose urlando, e la puzza dell'alcool la sommerse. Lei strinse il tessuto della maglietta fino a che non le fecero male i pugni. "E scommetto di non essere stato l'unico. Con il modo in cui si chiude in quella vecchia casa, parla con gli animali e gli androidi come fossero persone, insegue la gente con un fucile..."
"Una volta, ed era un venditore ambulante!"
"Non mi stupisce affatto che la Nonnina Benoit abbia perso l'ultima rotella. Mi sa che c'era da aspettarselo."

***

martedì 21 aprile 2015

Top Ten Tuesday #28

Top ten Autori Preferiti!


Top ten--top ten ovunque. Today è il turno di una lista simpaticissima, che tratta dei nostri autori preferiti, che siano di un solo genere, di diversi, che siano più di dieci o meno.
Personalmente ho diversi autori di cui apprezzo i lavori e cercarne alcuni che ritengo essere i miei preferiti è... beh, difficile. Motivo per cui questa lista (perché i nomi non saranno in ordine da classifica!) è divisa in due parte: i primi cinque autori sono quelli che vi posso assicurare siano i miei preferiti. I tre in più (per un totale quindi di otto e non dieci) sono alcuni nomi candidati a entrare nella rosa, che per adesso sto leggendo con viscerale passione.


1. Suzanne Collins, autrice della saga degli Hunger Games a cui ho votato la mia fedeltà dopo la lettura, ormai diversi anni fa, di Mockingjay (Il Canto della Rivolta).


2. George R. R. Martin, autore delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco (note da chi segue solo la serie tv come Game of Thrones).
Oh, Georgino... SCRIVI.


3. Maggie Stiefvater, autrice di Shiver, dei Raven Boys, della Corsa delle Onde... Di tanti romanzi meravigliosi!


4. Rick Riordan, autore di Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo. Uno dei migliori scrittori per ragazzi!


5. J. K. Rowling, autrice di Harry Potter. Ovviamente ha un posto nella classifica in quanto una delle autrici che mi ha introdotto al mondo dei libri.

Dalla sesta posizione in poi sono autori che sono sulla buona strada per entrare tra i miei preferiti. Quali sono?


6. Marissa Meyer, autrice delle Cronache Lunari che sto leggendo proprio in questi giorni e sto adorando!


7. Sarah J. Maas, autrice del Trono di Ghiaccio (Throne of Glass).


8. Virginia De Winter, autrice italianissima di Black Friars, edito da Fazi Editore! Per adesso mi piace praticamente qualsiasi cosa scritta da lei.

***

lunedì 20 aprile 2015

Recensione: Half Wild (Half Bad #2), di Sally Green

Recensione
Titolo: Half Wild (Half Bad #2)
Autore: Sally Green
Editore: Viking Juvenile
Inedito in Italia
Pagine: 400
"Avrai un grande Dono, ma è come lo userai che mostrerà se sarà buono o cattivo."
In un'Inghilterra moderna dove ci sono due fazioni di streghe che vivono tra gli esseri umani, il diciassettenne Nathan è un abominio, il figlio illegittimo del mago più potente e violente del mondo.
Tutti sono a caccia di Nathan: nessun posto è sicuro e non ci si può fidare di nessuno. Adesso ha scoperto il proprio dono ed è in fuga--ma i Cacciatori gli stanno dietro e nulla li fermerà dal catturarlo e distruggere suo padre.


Letto durante le vacanze pasquali, Half Wild è il sequel del tanto acclamato all'estero come in Italia Half Bad, romanzo d'esordio di Sally Green che vede come protagonista il giovane mago (tradotto come "Incanto" da noi) Nathan, ibrido figlio di una maga Bianca e un mago Nero, considerato un abominio dalla società, in particolare da quella di Bianchi che gli dà la caccia.

Half Wild inizia là dove avevamo lasciato Half Bad, re-introducendo la storia nei primi capitoli e aiutando il lettore smemorato a ricordare i punti cruciali dello scorso romanzo: Nathan ha ottenuto il suo Dono dal padre, il mago nero Marcus, e adesso è in fuga, costretto a dover cercare un modo per salvare Annalise e ritrovare Gabriel, senza nessuno su cui fare affidamento fino all'incontro con un nuovo strano mago che sostiene di poter portare Nathan da Gabriel e aiutarlo poi a ritrovare Annalise.
Da questo punto in poi, la storia parte in un crescendo di azione e twist che porteranno Nathan a rivalutare la sua posizione nel mondo dei maghi, costringendolo a fare nuove promesse e scoperte, su se stesso e il proprio dono e su chi lo circonda.
"Selvaggio è una parola interessante. Immaginiamo qualcosa di selvaggio come indomito e fuori controllo ma, si sa, la natura non è così; la natura è controllata, ordinata, estremamente disciplinata in tutti i suoi elementi."
Ho iniziato la lettura di Half Wild come ripiego per l'assenza di Scarlet (romanzo che doveva ancora arrivarmi), per sopperire alla mancanza di altre storie che avevano monopolizzato la mia vita da lettrice, senza particolare entusiasmo. Mi ero detta che avrei deciso con questo sequel se proseguire nella lettura della trilogia di Half Bad, primo romanzo che avevo trovato molto bello così come molto strano - un qualcosa di rischioso se non gestito in modo adeguato dall'autrice esordiente.Devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa.Half Wild è un sequel perfetto per Half Bad, che amplia il world-building della storia e approfondisce molti personaggi secondari, così come lo stesso protagonista Nathan. Se con il primo romanzo il focus principale era stato scoprire il bianco e il nero dal suo punto di vista, stavolta l'attenzione si sposta sul wild, il selvaggio, su come esso entri in gioco nel definire il bene e il male, sul lato selvaggio dell'uomo - l'animale che c'è in lui. Tutto questo approfondito con le azioni di Nathan, i suoi pensieri e i suoi sfoghi... Quella parte di sé che non riesce a controllare e viene fuori anche nelle sue relazioni con le altre persone e le novità che Half Wild ci propone.
Sono molte le novità introdotte da questo romanzo e molti i nuovi personaggi. Veniamo a conoscere nuovi maghi Neri così come rivediamo vecchie conoscenze Bianche. Abbiamo modo di approfondire l'ambiguo personaggio di Marcus, il padre di Nathan, e le relazioni del ragazzo con Annalise e Gabriel. Con Gabriel in particolare si arricchirà più che con chiunque altro la personalità di Nathan, rendendo le loro interazioni variegate, intime e nuove per il genere di romanzo che la Green ha voluto scrivere.

Half Wild diventa quindi un'ottima conferma delle capacità di scrittura della Green, reminiscenza della creatività stilistica di Tahereh Mafi, con un approfondimento a tutto tondo di ciò che nel primo romanzo non era riuscito a convincere. Sally Green ci regala una storia da leggere, che consiglierei a chiunque abbia già letto suo primo libro e che sono sicura possa stupire in positivo sia chi avesse già apprezzato l'inizio della trilogia e sia chi, come me, aspettava questo sequel per una conferma definitiva.

Nota: HW dovrebbe arrivare in Italia quest'anno per la Rizzoli.

4 gusci su 5.

domenica 19 aprile 2015

Bookish Sunday #3

Buona domenica, cari lettori!
Oggi è il turno del terzo appuntamento con la rubrica settimanale Bookish Sunday, che si propone stavolta di sera. Perché? Oggi sono stata fuori tutto il giorno e adesso, tornata, avevo un desiderio terribile di scrivere qualcosa sul blog. Aggiornarlo prima di continuare la lettura del fantastico Scarlet, di Marissa Meyer.
Mi preparo quindi a mostrarvi cosa la mia libreria ha accolto questa settimana...


I miei nuovi arrivi sono Scarlet e Cress, di Marissa Meyer. Sono i due seguiti (versione americana) di Cinder, romanzo letto nella scorsa settimana e recensito qui: cliccami!
Per adesso sto divorando Scarlet e lo sto adorando! Un degno seguito di una storia tanto fantastica quanto quella di Cinder, con nuovi personaggi davvero simpatici.

Nel mio kindle è invece arrivato:


13 Days of Midnight, di Leo Hunt. Romanzo in uscita il 2 Giugno all'estero e che parla della storia di Luke, ragazzo che eredita dal padre otto fantasmi che cercano vendetta e sei milioni di dollari.
Se non è una premessa questa, non so cosa sia...!

Alcuni degli ultimi ingressi nella wishlist infinita?
An Ember in the Ashes, di Sabaa Tahir 
Trama tradotta... Laia è una schiava.
Elias è un soldato.
Nessuno dei due è libero.
Sotto l'Impero Marziale, la resistenza è pagata con la morte. Chi non sottomette il proprio sangue e corpo all'Imperatore rischia l'esecuzione dei propri cari e la distruzione di tutto ciò che ama.
È in questo mondo brutale, ispirato all'antica Roma, che Laia vive con i suoi nonni e il fratello maggiore. La famiglia sopravvive tra le povere strade di periferia dell'Impero. Non sfidano l'Imperatore. Hanno visto cosa accade a chi ci prova.
Ma quando il fratello di Laia viene arrestato per tradimento, Laia dovrà prendere una decisione. In cambio dell'aiuto dei ribelli che promettono di salvare suo fratello, lei rischierà la vita diventando una spia all'interno della più grande accademia militare dell'Impero.
Lì, Laia incontra Elias, il soldato migliore della scuola - e segretamente, colui che meno vorrei essere lì. Elias vuole essere libero dalla tirannia che è stato allenato a sopportare. Lui e Laia realizzeranno presto di essere legati - e che le loro scelte cambieranno il fato dello stesso Impero.
  
An Ember in the Ashes ha una cover stupenda e una trama ancora più invitante. Vi piace?

The Girl of Midnight, di Melissa GreyTrama tradotta...
Sotto le strade della città di New York vivono gli Avicen, un'antica razza con piume al posto dei capelli e magia nelle vene. Incantesimi antichi li nascondono agli umani. A tutti tranne uno. Echo è una ladruncola in fuga che sopravvive vendendo al mercato nero oggetti rubati, e gli Avicen sono l'unica famiglia che abbia mai avuto.Echo è intelligente e sfacciata, a volte brusca ma sempre leale. Quando una guerra secolare si affaccia a casa sua, decide di reagire.La leggenda parla di un modo per concludere il conflitto: cercare il Firebird, un'entità mitica che si crede possegga poteri che il mondo non ha mai visto. Non sarà un compito semplice, ma se la vita da ladra ha insegnato qualcosa a Echo, è come andare a caccia per ciò che desidera... e come prenderselo.Ma a volte i compiti sono meno semplici del previsto. E questa missione potrebbe lasciare il mondo in fiamme.

The Girl of Midnight mi incuriosisce molto. La trama è promettente, quindi penso potrei dargli una chance!

***

giovedì 16 aprile 2015

Anteprima: The Queen of the Tearling, di Erika Johansen arriva in libreria per Multiplayer Edizioni!

Buongiorno a tutti!
Oggi è tempo di anteprime - di quelle molto, molto succose. Parliamo di un libro di cui si è parlato abbastanza all'estero grazie anche al fatto che alla sua pubblicazione sono stati subito acquistati i diritti per trarne un film, e che questo film vedrà come protagonista la fantastica Emma Watson! Sto parlando del romanzo The Queen of the Tearling, di Erika Johansen, che è in dirittura di arrivo anche nelle librerie italiane.

Chiamatelo pure The Hunger Games of Thrones. Il primo romanzo di Erika Johansen è un insieme di generi: il fantasy medievale incontra il futuro distopico…in un’avventura avvincente e divertentissima” - USA Today


Titolo: The Queen of the Tearling
Autrice: Erika Johansen
Editore: Multiplayer Edizioni
Collana: Multipop
Prezzo (copertina rigida): EUR 19,00
eBook disponibile
Pubblicazione: 9 Luglio 2015


Una Terra è in Mortale Pericolo…
Una Malvagia strega è pronta a Dominarla…

Una Giovane Principessa deve Apprendere come Diventare Regina…

Il giorno del suo diciannovesimo compleanno la principessa Kelsea Raleigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio alla volta del castello in cui è nata per riprendersi il trono che le spetta di diritto. Kelsea è una ragazza determinata che adora leggere e imparare e che somiglia ben poco a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Kelsea sarà pure inesperta, ma non è indifesa: al collo porta lo zaffiro di Tearling, un gioiello dagli immensi poteri magici, ed è accompagnata dalla Guardia della Regina, un gruppo scelto di coraggiosi cavalieri guidato dall’enigmatico e fedele Lazarus.

Kelsea avrà bisogno di tutti loro per sopravvivere alla cabala di nemici che cercherà di impedire la sua incoronazione con ogni mezzo, da sicari dai mantelli cremisi a tremendi incantesimi di sangue.

Nonostante il suo sangue reale, Kelsea è ancora una giovane piena di insicurezze, una bambina chiamata a guidare un popolo e un regno dei quali non sa praticamente nulla. Quello che scoprirà nella capitale, però, cambierà tutto, mettendola di fronte a orrori inimmaginabili. Sarà un gesto semplice quanto audace a gettare il regno nel caos, scatenando la vendetta della tirannica sovrana della vicina Mortmesne: la Regina Rossa, una strega posseduta dalla magia oscura. Kelsea dovrà scoprire di chi fidarsi tra i suoi servitori, i nobili di corte e le sue stesse guardie del corpo.
br>La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea dovrà affrontare un viaggio alla scoperta di sé stessa e una prova importante che la farà diventare una leggenda…

***

mercoledì 15 aprile 2015

Waiting on Wednesday #35 - Daughter of Deep Silence


Bonjour cari lettori, come procede la settimana? Il mercoledì è una delle giornate più pesanti per colpa della sua posizione nella settimana (proprio in mezzo, ci lascia affogare negli impegni), ma questo non ci trattiene mica di parlare di libri, vero? Anzi, ci fomenta ulteriormente perché mai come quando si è stanchi e stressati si pensa ai nostri amici cartacei!

Oggi parliamo di un romanzo che ho notato da poco ma ha subito catturato la mia attenzione. Si tratta di un libro che uscirà a fine Maggio all'estero e dalla trama veramente intrigante: Daughter of Deep Silence, di Carrie Ryan, e prevede intrighi e tanta, tanta angst.
Se siete curiosi di saperne di più, ho tradotto per voi la trama...


A seguito della distruzione completa dello yacht di lusso Persefone, solo tre sopravvissuti sanno la verità su ciò che è avvenuto - e uno di loro sta mentendo. Solo Frances Mace, salvata dall'oceano dopo sette giorni alla deriva con l'amica Libby (morta di sete poco prima del salvataggio), sa che la Persefone non è affondata per colpa delle onde come sostengono il Senatore Wells e suo figlio Greyson - è stata attaccata.Per proteggerla dalla pericolosa e potente famiglia Wells, il padre di Libby aiuta Frances ad assumere l'identità della figlia. Frances ha trascorso anni interi a nascondersi, trasformando se stessa in Libby, e ora non può più lasciare che gli assassini della sua intera famiglia e di Libby la facciano franca - nonostante i sentimenti che provava un tempo per Greyson Wells. Dopo anni di cauti piani, Frances è pronta a iniziare la sua vendetta.Il gioco è appena iniziato, e Frances non sta solo giocando sporco - gioca per vincere.

***

lunedì 13 aprile 2015

It's Monday! What Are You Reading? #42


Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale It's Monday! What Are You Reading? In cui, per partecipare, vi basterà commentare scrivendo quali romanzi state leggendo in questo momento, quali avete finito di leggere nell'ultima settimana e quali leggerete prossimamente.
Questa è stata per me una settimana easy, rilassata come poche negli ultimi mesi. Da domani riprenderanno le lezioni in facoltà ma non mollerò comunque dato che sono uscita una volta per tutte dalla crisi di lettura. Libri in attesa, sto arrivando!

Cosa ho finito di leggere?

http://fromabooklover.blogspot.it/2015/04/recensione-cinder-cronache-lunari-1-di.html  

Cinder, di Marissa Meyer è stato il primo romanzo che ho finito la scorsa settimana e trovate già la recensione cliccando sulla cover o qui. Mi è piaciuto tantissimo!
Half Wild, di Sally Green è stata invece la seconda lettura conclusa ieri (che cover meravigliosa). Si tratta del seguito di Half Bad, edito in Italia dalla Rizzoli, ed è stata una lettura inaspettatamente piacevole. Mi è piaciuto più del primo e presto ne parlerò sul blog!

Cosa sto leggendo?


Scarlet, di Marissa Meyer. Arrivato da Amazon mentre leggevo Half Wild, adesso non posso non cominciarlo seduta stante. Oggi sarò anche in treno per diverse ore, quindi prevedo molta lettura.
 
Cosa leggerò in seguito (se tutto va bene)?



Cress, di Marissa Meyer per concludere alla grande i romanzi delle Cronache Lunari usciti fin'ora. Dopo di questo dovrò però divorare ogni singola novella e il romanzo #3.5 sulla Regina Levana, Fairest!
Blue Lily, Lily Blue, di Maggie Stiefvater. Siccome sono una brava ragazza uscita da poco da una crisi di lettura infinita, finalmente divorerò Blue Lily! E pensare che a suo tempo l'avevo preordinato, mi ridurrò a leggerlo solamente adesso. Nota positiva è che mancherà di meno al quarto romanzo della saga.
 
***

domenica 12 aprile 2015

Recensione: Cinder (Cronache Lunari #1), di Marissa Meyer

Recensione
Titolo: Cinder (Cronache Lunari #1)
Autore: Marissa Meyer
Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Pagine: 394
"Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole. Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni? Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato. Un esordio folgorante in cui la fantascienza incontra la favola dando alla luce un mondo visionario e di affascinante complessità."


Letto con un ritardo di... ehm, diversi anni, qualche giorno fa ho finalmente concluso la lettura di Cinder, primo romanzo delle Cronache Lunari di Marissa Meyer, ambientato in una terra futuristica e che rivisita in chiave moderna le favole che tanto ci hanno divertiti da piccoli.

Cinder è, come appare chiaro dal nome e dalla cover americana, il retelling di Cenerentola (Cinderella). Come tale, la protagonista è Cinder Lihn, un meccanico che lavora a Nuova Pechino per guadagnare soldi da dare alla matrigna, donna che non è mai riuscita ad amare Cinder come le proprie due figlie per via di ciò che è la ragazza: un cyborg.
Cosa sono i cyborg? Non sono altro che persone con parti del corpo automatizzate. Non androidi, badate, ma umani la cui vita è stata salvata dalla tecnologia e che nella società di Cinder vengono trattati come esseri inferiori, quasi fossero mezzi umani o direttamente delle macchine.
La nostra Cinder è stata vittima di un incidente diversi anni addietro, quando ne aveva solo undici, e ha perso così due arti: una gamba e una mano. Ha inoltre perso i dotti lacrimali e possiede un sistema centrale che la avverte di quando i suoi interlocutori stiano mentendo. Insomma, diverse sue parti sono automatizzate e lei stessa ne soffre, ma non per questo si impegna di meno per fare il suo dovere di meccanico con la compagnia dell'androide Iko, sua amica per la pelle - se Iko ne avesse... - e confidente.
La vita procede monotona per la protagonista, fino al giorno in cui dove lavora non accadono due cose che attivano un circolo di avvenimenti che cambieranno per sempre l'esistenza di Cinder: l'incontro con il principe del regno e lo scoppio di un caso di letumosi, l'epidemia che sta lentamente divorando il pianeta...

Cinder, Kai e Iko!
Inizierò dicendo che Cinder non è stato quel che mi sarei aspettata. Mi ero immaginata di ritrovarmi a leggere tutt'altro, invece la Meyer è stata capace di stupirmi in bene e a farmi appassionare abbastanza che una volta concluso il romanzo non sapevo più cosa fare senza i due sequel (che ho prontamente recuperato). Le cose che ho amato sono tante e vanno dai personaggi alla storia, dalla capacità della Meyer di mantenere alcune delle caratteristiche cruciali della favola in questione, Cenerentola, e allo stesso tempo unirle a un qualcosa di più grande e appassionante: una serie di cronache lunari che prendono il loro nome dalla Luna, il nemico più grande del pianeta Terra, guidato dalla Regina Levana e il suo desiderio di potere e bellezza.
Cinder si snoda lungo il romanzo da diversi point of view, a partire da quello di Cinder - la protagonista cyborg - a quello del principe Kai e di altri personaggi secondari. Questa tecnica narrativa, per quanto possa sembrare confusionaria in alcuni momenti, in realtà serve benissimo il suo scopo; quello di approfondire i personaggi, la storia e apprezzare le diverse coincidenze che si vanno a incastrare creando l'incipit per una serie di romanzi appassionanti. Alcune di queste coincidenze, lo ammetto, si intuiscono facilmente ma ciò non le sminuisce affatto - anzi! Capire alcune cose aiuta a godersi ancora di più tutte le casualità che avvengono e portano al grande finale, costringendo ad acquistare al più presto Scarlet, il sequel.

Che dire? La Meyer ha debuttato alla grande e mi rammarico al pensiero di non aver potuto apprezzarla prima. Che questo mi serva da lezione per quando mi verrà da dire "non mi ispira" di qualche romanzo... Al bando l'ispirazione! Leggi e basta, Isa!
Consiglierei Cinder a tutti gli amanti dei retelling e dei mondi fiabeschi, ma anche a chi adori storie fatte di intrecci e regni lontani, pieni di immaginazione.

4.5 gusci su 5.

venerdì 10 aprile 2015

Recensione: Crushed, di Eliza Crewe

Recensione
Titolo: Crushed (Soul Eaters #2)
Autore: Eliza Crewe
Pagine: 271
Inedito
Sinossi tradotta da me - citare per utilizzo
SPOILER SUL ROMANZO PRECEDENTE.
"Meda Melange ha ufficialmente smesso il mantello del mostro per iniziare un "giusto" tragitto come Crociato in allenamento. O, almeno, è disposta a provarci. Aiuta anche il fatto che i Crociati siano l'unica cosa in piedi tra lei e orde di demoni che la vogliono morta.
Il problema è, però, che le uniche persone meno convinte di Meda sul suo nuovo ruolo di Brava Ragazza sono proprio i Crociati a cui si è unita. Quando le capita, quindi, una via di fuga con un affascinante mezzo-demone, come può dire di "no"?
In fondo lo sanno tutti che il punto debole delle brave ragazze sono i cattivi ragazzi."


Che risate, che risate. Iniziando questa trilogia tutto mi sarei aspettata, tranne di ridere così tanto! Da degno sequel di un romanzo divertentissimo come Cracked (recensione qui), Crushed è il dipinto del divertimento unito alla serietà che la Crewe riesce a unire nella sua storia, creando un'accoppiata perfetta.

Meda Melange è ufficialmente una crociata. O almeno, sta provando a diventarlo! Il che non è affatto facile considerate tutte le volte che i suoi colleghi in training cercano di ostacolarla per via della sua origine per metà demoniaca.
Povera ragazza, Meda. Ma in fondo cosa le importa se tutti la odiano? Lei vede solo i lati positivi della vita, e se chi le sta intorno non la odiasse come farebbe ad appestarli con la propria presenza? Questo suo "ottimismo di fondo" si riverbera anche nel modo in cui approccia i ragazzi che vivono intorno a lei e i suoi superiori che, diciamocela tutta, non la vedono affatto di buon occhio. Arrivano persino a suggerire conclusioni poco piacevoli per la nostra protagonista, che non le stanno affatto bene.
Meda sarebbe già morta dalla noia se non fosse per l'affascinante mezzo demone Armand che, deciso a trascorrere il suo tempo con lei, le permetterà di fuggire dalla serietà dei crociati una volta ogni tanto.
Due volte, tre... Fin quando la situazione non rischierà di degenerare.

"Annuisco e mi muovo tra i miei nemici come Miss America, fermandomi giusto il tempo per lanciare baci ai peggiori tra loro mentre mi faccio spazio nella caffetteria con un piatto pieno di cibo orribilmente sano."

Crushed è un ottimo romanzo di mezzo dentro questa trilogia. Leggendo Cracked ero rimasta piacevolmente sorpresa dalla capacità della Crewe di riscrivere a suo modo diversi cliché che avrebbero potuto minare le fondamenta della storia non fosse stato per le sue fantastiche caratterizzazioni, eppure questa situazione si ribalta in Crushed in cui l'autrice riesce a scrivere un continuo fantastico senza ricorrere in alcun modo a delle situazioni già viste.
I personaggi sono molto cambiati da quello che ricordavamo in Cracked, maturando in meglio! Meda, nella sua awesomeness, riesce a conquistare sempre di più, aiutando questa storia a non scadere affatto nel solito Young Adult che si riscalda appena per via della storia d'amore. La storia d'amore, anzi, è quasi inesistente. E laddove il lettore pensava avrebbe preso la meglio, non sarà altro che un ingegnoso passo della Crewe verso la complicazione di una trama che coinvolge e divertente al punto giusto.

Crushed dimostra la Crewe sia un'ottima scrittrice, fin troppo poco notata per i miei gusti. Meriterebbe più riconoscimenti nel genere che scrive! Per questo motivo la consiglio agli amanti del genere per ragazzi che leggano in inglese - nell'attesa che arrivi anche in Italia.

3.5 gusci su 5.

giovedì 9 aprile 2015

Solo una sbirciatina... #5 - The Little Android di Marissa Meyer


Chi mi conosce lo sa: una volta che mi fisso con un romanzo, divento assuefatta a tutta la sua saga, se ne ha una - o alla sua autrice. In questo caso sono stata abbastanza fortunata da trovare una saga, quella delle Cronache Lunari, piena di novelle e storie intermedie che non fanno che ampliare la storia principale e creare un contorno narrativo meraviglioso. Dopo aver finito Cinder, quindi, e nell'attesa che Scarlet arrivi nella mia cassetta della posta, mi sono data al leggere Glitches, prequel della serie, e The Little Android, novella ambientata nel mondo delle Cronache che si propone come piccolo retelling della Sirenetta (The Little Mermaid, in inglese). Oggi il teaser che vi regalo è tratto proprio da quest'ultima storia per ora inedita in Italia, quindi tradotto da me per l'occasione...



Mech6.0 riportò l’attenzione alla nave, osservandola sollevarsi da terra sul campo magnetico sotto l’hangar. I propulsori bruciarono per un momento, e la nave si alzò in alto, ancora più in alto, sopra il soffitto prima di inclinarsi con eleganza verso il cielo stellato della notte, e scomparire.
Gli applausi diminuirono e la folla si iniziò a disperdere, I musicisti impacchettarono i loro strumenti. L’enorme soffitto si riabbassò con un tonfo, chiudendoli nuovamente dentro e, non molto dopo, le luci si spensero con tre rombi sonori, lasciando i droidi-meccanici nel buio e il silenzio totale.
Trascorsero quattro minuti in cui Mech6.0 non fece che ripensare alla vista delle stelle, che sapeva fossero in qualche modo sempre lì eppure sempre fuori dalla sua portata, prima di ricordarsi della carta che la bambina aveva lasciato cadere.
Il suo sensore si illuminò, creando un alone di luce azzurra intorno a lei. I suoi vicini si voltarono verso di lei, forse curiosi, ma più probabilmente con disapprovazione. Lei li ignorò, puntando lo scanner verso i propri cavi. Allungò un braccio e strinse la carta tra le proprie pinze imbottite, alzandola.
Era sottile ma rigida, come un foglio di alluminio, e su un lato vi era scritto in lettere luminose ed eleganti: Ologramma delle Celebrità, Set da Collezione, 39esima Edizione, 124 T.E.
Capovolse la carta e un ologramma pallido e tremolante apparve iniziando a rotare. Si ritrovò a guardare quel che pareva essere un giovane adolescente con capelli neri e mossi e un sorriso rilassato. Le sembrò vagamente familiare.
Mech6.0 sentì le proprie ventole annaspare in modo strano e si chiese se ci fosse qualcosa di sbagliato con la programmazione interna. Se il problema fosse sussistito, avrebbe dovuto avvertire il meccanico di manutenzione. Ma il pensiero fu breve, dimenticato quando aprì il compartimento vuoto sul proprio addome e mise al suo interno la carta olografica. Forse l’avrebbe restituita un giorno, pensò, anche se i suoi calcoli statistici le dissero che probabilmente non sarebbe mai accaduto.
***

mercoledì 8 aprile 2015

Waiting on Wednesday #34 - Scarlet


Ogni tanto mi capita di arriva a questo giorno della settimana, il mercoledì, e accorgermi di non aver postato la rubrica Waiting on Wednesday per intere settimane. È come se ogni volta io arrivi a doverla inserire mi venga sempre in mente altro da poter postare, e finisco quindi per snobbarla ancora una volta.

Today, però, ci siamo. E sapete perché? Ho appena concluso Cinder di Marissa Meyer e mi sono ritrovata a desiderare follemente che il mio ordine Amazon potesse bussare alla mia porta nel giro di poche ore invece che giorni interi. Certo, certo, il sequel della Meyer mi arriverà domani stesso, ma io lo vorrei adesso (infatti sono persa tra i meandri delle sue novelle!)... Dunque avete già indovinato cosa stia aspettando? Ma Scarlet, di Marissa Meyer. Per divertirmi un po' vi lascio qualcuna delle cover internazionali di questo libro attualmente edito da Mondadori in Italia!

 
 

Scarlet (Cronache Lunari #2), di Marissa Meyer! Attualmente edito in Italia da Mondadori Chrysalide che dovrebbe in teoria portare da noi anche il terzo romanzo della serie, Cress, penultimo romanzo prima di Winter (che uscirà quest'anno in patria). La sottoscritta spera di recuperare con calma tutti i libri prima di preordinare l'ultimo dal fedele Book Depository.
Nota: rispettivamente le cover qui sopra sono: quella originale, quella italiana, quella turca e quella spagnola. Qual è la vostra preferita? Quella italiana non scherza, anche se il mio cuore lo ha l'originale su tutte. Anche la turca non mi dispiace!